image-26-09-16-09-19

Il corpo umano è come un automobile, se carburata al meglio può offrire delle grandissime prestazioni ma al contrario se carburata male può creare gravi problemi.

Ciò che mangiamo e beviamo è il carburante che ci mettiamo in corpo e, purtroppo, la maggior parte delle persone ignora i principi base di una corretta alimentazione, mangiando quello che capita e quando capita, senza chiedersi di cosa è composto e cosa provoca un determinato alimento quando entra nel nostro corpo, pensando che alimentarsi in maniera corretta significhi rinunciare ai piaceri della tavola, quando in realtà non è assolutamente così!

Con un pizzico di consapevolezza in più, un minimo di attenzione e una migliore organizzazione riuscirete a carburare al meglio il vostro corpo per avere maggiore energia, migliorare la vostra forma fisica e la vostra salute senza stress ne rinunce particolari.

In questo articolo metterò a vostra disposizione alcune informazioni che sono frutto di esperienze personali sperando possano esservi utili per migliorare la qualità della vostra vita.

Semplificando al massimo il concetto, di base, il nostro corpo utilizza come fonte di energia in primo luogo i carboidrati (pasta, pane, patate, verdure, zucchero ecc…), secondariamente i grassi (grassi animali, olio, noci, mandorle, arachidi, formaggi, burro ecc…) e per ultime le proteine (carne, pesce, pollo, uova, yogurt, legumi ecc…), che in realtà sono i “mattoni” che costruiscono i nostri muscoli, ma in mancanza di carburante (carboidrati e grassi) il nostro corpo le utilizza anche come fonte di energia.

Se vi perdeste nel deserto senza cibo ne acqua, per “sopravvivere”, il vostro corpo utilizzerebbe per primi i carboidrati presenti, poi i grassi presenti e infine si “cannibalizzerebbe”, nutrendosi delle proteine che compongono i muscoli e i tessuti del corpo stesso.

Dall’altra parte il cibo e le calorie in eccesso che non vengono utilizzate dal corpo vengono messe da parte come deposito energetico (vedi caso del deserto) e si trasformano in grasso!

In poche parole alimentarsi correttamente è saper gestire al meglio quello che mangiamo, per fornire al nostro corpo gli alimenti giusti in base a ciò che in quel determinato momento il corpo ha bisogno, ne troppi, ne pochi.

Il calcolo delle calorie è relativamente importante, anche perché un cucchiaino di Nutella ha le stesse calorie di 100g di petto di pollo, ma ovviamente la quantità e i principi nutritivi sono totalmente diversi!

La cosa bella di mangiare alimenti con poche calorie è che a parità di calorie se ne possono mangiare di più, in modo da non patire la fame, anzi mangiando tantissimo !!!

Cosa molto importante da considerare invece è l’indice glicemico !!!
L’indice glicemico indica la velocità con cui un alimento aumenta i livelli di glucosio nel sangue.

Bisogna privilegiare gli alimenti a basso indice glicemico, perché forniscono energia a lunga durata rispetto agli alimenti con un indice glicemico alto.

Gli alimenti con un alto indice glicemico, forniscono un “turbo” di energia che però finisce subito, lasciandovi in poco tempo più fiacchi di prima, producendo un picco insulinico che alla lunga favorisce gravi malattie come il diabete.

CONSIGLI PRATICI NELLA VITA DI TUTTI I GIORNI:
· Privilegiate alimenti integrali (basso indice glicemico).

  • Prima di scegliere un prodotto guardate sempre i valori nutrizionali (classico esempio dello yogurt o dei biscotti “light” al supermercato, dove c’è scritto a basso contenuto di grassi ma magari hanno un altissimo contenuto di zuccheri).
  • Mangiate più volte al giorno (mangiare 5 o 6 volte al giorno velocizza il vostro metabolismo facendovi bruciare più calorie, inoltre riduce il vostro appetito in modo da evitare di arrivare a casa alla sera e mangiarvi anche il tavolo)
  • Evitate di portarvi a casa cibi che possono compromettere la vostra linea (comprate per casa solo alimenti sani in modo da evitare la tentazione di mangiare per stress, debolezza o noia, piuttosto rendete lo “sgarro” un “evento” a tutti gli effetti, uscendo fuori e togliendovi lo “sfizio” in qualche locale magari in buona compagnia).
  • Privilegiate la cottura al vapore o alla piastra (la vaporiera vi permette di cucinare senza olio e senza grassi, mantenere le proprietà nutritive e il gusto degli alimenti ma anche di organizzare meglio il vostro tempo perché potete cucinare a castello contemporaneamente riso, verdure e carne o pollo o pesce e mentre tutto cuoce dedicarvi ad altro).
  • Cucinate senz’olio e aggiungete l’olio di oliva a freddo a fine cottura.
  • Utilizzate grassi “buoni” come noci, nocciole, mandorle, burro di arachidi, olio di oliva.
  • Dedicatevi un giorno alla settimana per mangiare quello che volete, lo apprezzerete molto di più!

Non sono un medico ma spero che questo articolo possa esservi utile e darvi degli spunti per approfondire tematiche che sono fondamentali per vivere in forma e in buona salute!

Gianluca Luiselli

#Bernardo

#ConteMascetti

www.erbedaphrodite.com

 

Share This