image-13-09-16-07-14

Tutte le proprieta’ benefiche della Cammomilla

Di questa piantina selvatica che cresce in Europa ed in Asia , dal profumo dolce e particolare che ricorda quello della Mela Renetta vengono raccolti i fiori e fatti essicare senza i petali.

Il suo uso principale e’ quello di farne delle ottime infusióni e di berla tiepida e possibilmente senza zuccherarla.

La sua proprieta’ piu’ conosciuta e’ quella di avere un effetto rilassante e sedativo sul nostro Corpo favorenedone la digestione ed aiutando a prendere sonno, tuttavia non va lasciata in infusione piu’ di 6/7 minuti altrimenti si rischia di ottenere l’effetto opposto e cioe’ quello di farla diventare un eccitante.

E’ consigliato l’uso della cammomilla in fiori sfusa, piuttosto che quella in bustine, perche’ il profumo ed il sapore sono molto piu’ intensi.

Un’altra qualita’ importante della cammomilla e’ quello anti infiammatorio e lenitivo,infatti viene usata per preparare molti prodotti come pomate per dare sollievo alla pelle infiammata e colliri, il suo potere e’ stato comparato a quello del cortisone.

Viene consigliata anche per rendere piu’ sopportabili i dolori premestruali.

Sono anche note le proprietà nutrizionali della camomilla rispetto ai capelli e rispetto al cuoio capelluto; si utilizza anche per schiarire i capelli biondi che con il tempo tendono al castano: per questi scopi si deve preparare un infuso di fiori di camomilla, lasciarlo raffreddare, filtrarlo e poi utilizzarlo regolarmente dopo lo shampoo, per almeno una o due volte a settimana.

La cammomilla ha inoltre importanti proprieta’ cicatrizzanti, battericide ed antimicotiche.

Le proprietà di cui la camomilla è dotata le sono conferite dall’olio essenziale (in particolar modo, dal camazulene e dall’alfa-bisabololo in esso contenuti) e dai flavonoidi (fra cui spicca l’apigenina) presenti al suo interno.
In casi piuttosto rari possono comparire reazioni allergiche dovute alla presenza di lattoni sesquiterpenici, oppure si può avere un effetto paradosso con insorgenza di nausea e insonnia (quest’ultima condizione può verificarsi, soprattutto, in seguito al consumo di camomilla in dosi molto elevate, oppure in seguito ad un suo grande abuso).
#ConteMascetti

www.erbediaphrodite.com

Share This